La scelta dei colori nella decorazione d’interni – premessa

La scelta dei colori primari per decorare le pareti della propria abitazione è molto importante e non può essere compiuta senza seguire delle regole molto precise. Vanno infatti considerati alcuni aspetti che passato dalle dimensioni e dal tipo di luce che irradia la propria abitazione senza dimenticare anche il tipo di arredamento che si possiede. Importante è infatti che si crei uno stile omogeneo e armonico che corrisponda ai tutti questi elementi che compongono la propria abitazione.

Che colori abbinare a un arredamento di tipo classico

Ora passiamo invece a un arredamento classico, come per esempio i mobili e le credenze di legno, con materiali pregiati dalle linee bombate. Anche per questo tipo di arredamento esistono diverse soluzioni di design per decorare le pareti della propria abitazioni. Andiamo a vedere le diverse possibilità.

Si può per esempio optare anche per un colore vivace come un rosso vivo o vinaccio. In questo caso è sufficiente decorare con questo colore solo una parete in modo da non creare un effetto poco armonico.
Un colore sempre adatto a un arredamento e a della mobilia classica è il giallo che può assumere delle sfumature particolarmente calde. Si abbina bene a dei soprammobili e accessori d’arredo di colore rosso in modo da non rendere troppo uniforme lo stile della nostra stanza.

Nel caso si posseggano dei mobili classici di legno bianco si può utilizzare per le pareti un colore grigio chiaro. Questo tipo di non colore creerà un effetto davvero elegante che riscuoterà un successo sicuro.
Un altro colore decisamente adatto a un arredamento di tipo classico è il rosa antico, che si può utilizzare sia in una cameretta che in salone, con ovviamente delle sfumature molto delicate e dettagli e mobili adatti e molto raffinati.

Che colore abbinare a un arredamento moderno

Partiamo da un arredamento moderno, quindi con dei mobili dalle linee nette e pulite. I colori che si abbinano a questo tipo di arredamento sono legati al verde. Ovviamente sono consigliate delle sfumature di verde molto tenui che si esaltano con i mobili bianchi ma che ben si abbinano a dei soprammobili e accessori delle stesse tonalità.

Un altro colore che si adatta a un arredamento moderno ma con mobili dai colori caldi è il turchese, quindi un verde molto vivace e corposo. Sufficiente è tinteggiare anche una sola parete di questo colore in modo da recare alla stanza un senso di profondità molto suggestivo. Una soluzione decisamente meno aggressiva è quello di utilizzare dei toni neutri come un grigio, un tortora o colori molto sobri.

Questo tipo di soluzione offre un aspetto elegante che si può anche abbinare a degli accessori di colore nero.
Se si posseggono dei mobili e un arredamento molto vivace quindi con colori come l’arancio o il giallo vivo, in questo caso le pareti possono avere un colore molto neutro fra il grigio e il verde. Questo contrasto permette di fare risaltare parecchio la vivacità della mobilia.

Due parole sullo chabby chic

Oggi molto di moda è lo stile chabby chic che dà un tono molto elegante e romantico alle stanze e agli appartamenti. QUesto tipo di arredamento si adatta bene a colori pastello come un lilla o lavanda. Un colore meno vivace ma altrettanto adatto è un verdino molto delicato sulle sfumature della salvia.
Per un tono decisamente più glamour il consiglio è di utilizzare un azzurro pastello. Anche in questo caso si può decorare tutta la stanza o anche una sola parete per un effetto decisamente più delicato. Ben si adatta ai mobili bianchi.

Be the first to comment on "La scelta dei colori nella decorazione d’interni – premessa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*